Icon Nothing Found

Purtroppo nessun risultato

Trovate il prodotto giusto nel luogo piĂš vicino a voi Farmacia o farmacia o in un Negozio online.

Raffreddamento, Raffreddore & co.

Un efficace sollievo per la tosse

FAQ sulla tosse secca

  1. Quali sono le cause della tosse secca?
    La tosse secca può avere molte cause. Una delle cause più comuni è l’infiammazione delle vie respiratorie superiori dovuta, ad esempio, a un raffreddamento o a un’influenza. L’irritazione delle vie respiratorie provoca lo stimolo a tossire. La tosse secca può essere causata anche da una reazione allergica alla polvere, al polline o ai peli di animali. Un’altra possibile causa è la malattia da reflusso gastroesofageo (MRGE): i succhi gastrici che risalgono nell’esofago scatenano lo stimolo a tossire. Anche il fumo, l’inquinamento atmosferico e alcuni medicamenti possono provocare tosse secca.
  2. Quali sono i sintomi della tosse secca?
    La tosse secca è caratterizzata dall’assenza di muco o espettorato. Non è dunque una tosse produttiva, e spesso è percepita come graffiante o irritante. La tosse secca può provocare mal di gola, stimolo frequente a tossire e sensazione di secchezza in gola. In alcune persone, può anche causare mancanza di respiro o difficoltà respiratorie e, in alcuni casi, dolore al petto. Se la tosse secca dura più di due settimane o è accompagnata da altri sintomi come febbre, espettorato sanguinolento o perdita di peso, è importante consultare un medico.
  3. Come si può trattare la tosse secca?
    Il trattamento della tosse secca dipende dalla causa sottostante. Nella maggior parte dei casi, è un disturbo autolimitante che migliora da solo entro una o due settimane. In questo lasso di tempo può essere importante alleviare lo stimolo a tossire con rimedi casalinghi come bere liquidi caldi, fare gargarismi con acqua salata o usare pastiglie/caramelle per la tosse. Se la causa è una reazione allergica, potrà essere consigliato di evitare l’allergene o di assumere antistaminici. In alcuni casi, il medico può prescrivere medicamenti sedativi della tosse per calmare lo stimolo a tossire. È importante riposarsi a sufficienza e, se necessario, aumentare l’umidità dell’aria per alleviare la tosse secca.
  4. Quando occorre consultare un medico in caso di tosse secca?
    Nella maggior parte dei casi, la tosse secca non è motivo di preoccupazione e può essere trattata a casa. Tuttavia, se la tosse dura piÚ di due settimane, è accompagnata da altri sintomi come febbre, espettorato sanguinolento o perdita di peso, o se compromette gravemente le attività quotidiane è necessario consultare un medico. È bene andare dal medico anche se si hanno difficoltà respiratorie o se la tosse si presenta in un bambino. Il medico può effettuare una visita approfondito per determinare la causa esatta della tosse e suggerire un trattamento adeguato.
  5. Come si può trattare la tosse secca nei bambini?
    Nei bambini è importante determinare la causa sottostante per un trattamento adeguato. Nella maggior parte dei casi, anche nei bambini la tosse è autolimitante e migliora da sola. Per calmare lo stimolo a tossire, è possibile far bene al bambino dei liquidi caldi o incoraggiarlo a fare gargarismi con acqua salata. Assicuratevi che riposi a sufficienza e, se necessario, aumentate l’umidità dell’aria nella stanza. Evitate fumo, polvere o altre sostanze irritanti che potrebbero peggiorare la tosse. Se la tosse è persistente o particolarmente fastidiosa, consultate il pediatra che potrà visitare il bambino e prescrivere un trattamento per la tosse.

Anche questo potrebbe interessarli

Triofan Complete Sciroppo per la tosse

Completamente naturale contro la tosse

Dispositivo medico

Triofan Espettorante

Gli espettoranti di origine vegetale

Medicamento

Triofan Antitussivo

Calma la tosse irritativa

Medicamento

Triofan Antitussivo Noscapina

Assunzione indipendente dai pasti

Medicamento
Nuovo

Triofan pastiglie bronchiali

Espettorante di origine vegetale

Medicamento

Caramelle e pastiglie Carmol

Sollievo per tosse e raucedine, rinfrescanti per l’alito

Medicamento

Introduzione al tema della tosse secca

La tosse secca è un sintomo comune a carattere acuto o cronico transitorio senza espettorato. È caratterizzata da una sgradevole sensazione di irritazione o pizzicore in gola, che provoca il riflesso della tosse. Può essere particolarmente fastidiosa durante la notte, dal momento che può disturbare il sonno in misura significativa.

La tosse secca può avere varie cause. Spesso si presenta insieme a un raffreddamento o un’influenza, ma può anche essere dovuta a reazioni allergiche. Altri possibili fattori scatenanti sono quelli ambientali, ad esempio l’aria secca, il fumo o la polvere. In alcuni casi, la tosse secca può anche essere un sintomo di problemi di salute più seri, come l’asma, la bronchite cronica o il tumore del polmone; per questo motivo, se la tosse persiste a lungo è importante rivolgersi a un medico.

Vi sono svariate strategie per trattare la tosse secca. In molti casi, può essere utile evitare o contrastare la causa sottostante, ad esempio smettendo di fumare o evitando eventuali allergeni. Anche numerosi medicamenti sono in grado di attenuare il riflesso della tosse o ridurre la sensibilità dei recettori della tosse nella gola. Per il sollievo dalla tosse secca, alcuni naturopati consigliano anche piante officinali come la piantaggine o la camomilla.

Conoscere gli esatti meccanismi e le cause specifiche della tosse secca può aiutare a intervenire adeguatamente con misure di prevenzione e trattamento, tenendo presente che è sempre consigliabile consultare un professionista medico per assicurarsi che la diagnosi sia corretta e che venga scelto il metodo di trattamento migliore.

Che cos’è esattamente la tosse secca?

La tosse secca, nota anche come tosse irritativa o stizzosa o tosse non produttiva, è una forma di tosse in cui non viene appunto prodotto muco o espettorato, diversamente dalla tosse produttiva o cosiddetta «umida», che comporta l’espulsione di muco.

Con la tosse secca, spesso si ha la sensazione di avere qualcosa in gola o nel petto da espellere, ma nulla fuoriesce. Ciò può essere particolarmente fastidioso durante la notte e disturbare il sonno. Inoltre possono manifestarsi anche mal di gola, raucedine e altri disturbi.

La tosse secca non deve essere presa alla leggera, perchÊ può essere indicativa di una malattia sottostante e compromette anche in misura significativa la qualità della vita. Pertanto, se la tosse non passa e non vi è una chiara causa scatenante, è essenziale consultare un medico.

Nozioni anatomiche di base: funzione e significato della tosse

La avrete probabilmente già avuta almeno una volta in passato: la tosse è un riflesso naturale che serve a rimuovere corpi estranei, muco o sostanze irritanti dalle vie respiratorie. L’anatomia alla base di questo processo è complessa e ha un ruolo determinante nella funzione e nel significato della tosse.

Il processo inizia nel naso e nella bocca, che rappresentano i principali punti di ingresso e di uscita dell’aria che respiriamo: da qui polvere, pollini e altre sostanze irritanti vengono trasportate all’interno del corpo ed entrano in contatto con la sensibile membrana mucosa delle vie respiratorie. Ciò può avere un effetto irritativo che a sua volta scatena il riflesso della tosse.

I polmoni sono l’organo centrale nel processo della tosse. Contengono innumerevoli piccoli condotti per il passaggio dell’aria, i bronchi, da cui dipartono ulteriori ramificazioni e che terminano con gli alveoli, piccole camere d’aria in cui avviene lo scambio di gas. Se le vie respiratorie sono irritate, i muscoli bronchiali si contraggono e si riaprono poi grazie a un’espirazione rapida e vigorosa: la tosse.

Da qui l’importanza e la funzione della tosse, che è un meccanismo del nostro corpo per mantenerci in salute.

La distinzione tra tosse secca e produttiva

Vi siete mai chiesti qual è la differenza tra tosse secca e tosse produttiva? È importante conoscerla, poichÊ i metodi di trattamento spesso dipendono dal tipo di tosse.

La tosse secca, nota anche come tosse non produttiva, è tosse che non produce muco o espettorato. Tossire di frequente può irritare la gola e causare dolore e fastidio. Questo tipo di tosse si presenta spesso nel corso di un raffreddamento o in caso di allergie e può essere esacerbato da fattori quali l’aria secca, il fumo o persino lo stress.

Per contro, nella tosse produttiva il muco o l’espettorato vengono espulsi dalle basse vie respiratorie. La tosse produttiva compare generalmente nell’ultima fase di un raffreddamento dopo una tosse secca, ma può anche essere il segno di una malattia più seria, come la polmonite o la bronchite. In questo tipo di tosse, si ha spesso la sensazione di avere qualcosa di «fermo» nel petto, per cui la tosse può aiutare a espellerlo.

A prescindere dal tipo, la tosse deve essere presa sul serio, soprattutto se dura piÚ di una settimana, è accompagnata da febbre, causa respiro corto o disturba il sonno. Se la tosse secca è persistente o se si nota un aumento della tosse produttiva, è consigliabile consultare un medico per farsi prescrivere un trattamento adeguato.

Cause della tosse secca

La tosse secca, in termini medici tosse non produttiva, è un sintomo comune di vari problemi di salute. Le cause possono essere molteplici.

  1. La causa più comune della tosse secca è un’infezione virale delle vie respiratorie superiori, come un raffreddamento o un’influenza: il virus causa un’irritazione delle membrane mucose e provoca il tipico sintomo della tosse, spesso secca e spasmodica.
  2. Un’altra causa comune è la sindrome da gocciolamento postnasale (postnasal drip syndrom PNDS), spesso dovuta all’infiammazione dei seni paranasali, che provoca un eccesso di muco nella trachea e scatena i riflessi della tosse.
  3. La tosse secca cronica può essere causata anche dalla malattia da reflusso. Il bruciore di stomaco è prodotto dalla risalita dei succhi gastrici nell’esofago e può provocare in chi ne soffre una tosse secca costante.
  4. Anche l’asma può essere caratterizzata da tosse secca. In particolare, la cosiddetta tosse variante asma (cough variant asthma, CVA) si manifesta principalmente con la tosse e in misura minore con la tipica fame d’aria.
  5. Infine, la tosse secca può essere anche un segno di seri problemi di salute, come il tumore del polmone o l’insufficienza cardiaca. Soprattutto se la tosse dura a lungo ed è accompagnata da altri sintomi, come perdita di peso, forte stanchezza o respiro corto, è bene rivolgersi urgentemente a un medico.
  6. Una delle condizioni piÚ comuni associate alla tosse secca è la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), in cui la tosse è spesso il primo sintomo di esordio.
  7. Un’altra possibile causa è l’asma bronchiale, in cui la tosse si manifesta soprattutto alla notte e al mattino presto ed è spesso accompagnata da respiro corto.

È importante notare che si tratta di un elenco di possibili cause e che solo un medico può formulare una diagnosi esatta. In ogni caso, se la tosse non passa è sempre consigliabile consultare un medico.

Sintomi e segni di accompagnamento della tosse secca

La tosse secca, in termini medici tosse non produttiva, si manifesta con un tossire costante, spesso doloroso e rumoroso, tuttavia senza espulsione di muco. I sintomi possono essere alquanto sgradevoli e interferire con la vita quotidiana.

I segni tipici della tosse secca sono soprattutto l’irritazione in gola che provoca un bisogno costante di tossire. In alcuni casi, la tosse è talmente incalzante da disturbare significativamente il riposo notturno e causare privazione del sonno, oltre a ridurre la capacità di prestazione nella vita quotidiana e sul lavoro.

La tosse secca può essere accompagnata anche da sintomi quali raucedine, secchezza delle mucose della bocca e della faringe e respiro corto. In alcuni casi, la forte sollecitazione dei muscoli respiratori può provocare persino dolore al petto. Questi sintomi devono essere presi sul serio e, se la tosse persiste, è necessario consultare un medico per chiarire le cause e iniziare un trattamento adeguato.

È importante non sottovalutare l’impatto che la tosse secca può avere sulla persona e intervenire adeguatamente. Se riconosciuta e trattata tempestivamente, in genere la tosse secca può comunque essere risolta con il pieno recupero della qualità di vita.

Quando occorre rivolgersi a un medico?

Non è sempre facile comprenderlo. Molte patologie possono essere aspecifiche e non di raro si tende a ignorare o minimizzare i disturbi. Tuttavia, occorre assolutamente rivolgersi a un medico quando sono presenti alcuni sintomi, ad esempio, una la tosse secca che dura da piÚ di una settimana. Ciò può essere il segno di una malattia seria come il tumore del polmone o la tubercolosi, o anche semplicemente di una bronchite cronica o di una reazione allergica persistente.

In ogni caso, è importante consultare un medico se la tosse è ostinata, in particolare se sono presenti altri sintomi come respiro corto, dolore al petto, stanchezza insolita, perdita di peso senza motivo apparente o sangue nell’espettorato. La tosse secca può essere anche un segno precoce di insufficienza cardiaca.

Analogamente, è necessario rivolgersi a un medico anche se si hanno dolori che non scompaiono da soli o con il ricorso a medicamenti senza ricetta. Un dolore acuto e inspiegabile può essere segno di una malattia seria.

La febbre alta o altri cambiamenti drastici delle condizioni fisiche sono motivi altrettanto validi per rivolgersi a un medico. Avere la temperatura costantemente alta può essere il segno di un’infezione che potrebbe necessitare di trattamento antibiotico.

In ultima analisi, il nostro benessere è nelle nostre mani. Prestate attenzione al vostro corpo e ai suoi segnali di allarme e non esitate a consultare un medico se avete la sensazione che qualcosa non va.

Metodi diagnostici per riconoscere la causa della tosse secca cronica

Quando la tosse secca è cronica, una diagnosi approfondita è essenziale per individuare la causa e definire una strategia di trattamento adeguata con il ricorso a diversi metodi diagnostici.

Il medico raccoglierà innanzitutto un’anamnesi dettagliata, informandosi sui disturbi accusati e sui possibili fattori di rischio, come il fumo o situazioni di stress sul lavoro.

La visita medica con l’auscultazione dei polmoni e delle vie respiratorie con lo stetoscopio per rilevare eventuali anomalie è importante. Anche l’esame di naso, bocca e faringe può fornire indicazioni utili.

Spesso si effettuano ulteriori esami, come un test di funzionalitĂ  polmonare (spirometria) o radiografie dei polmoni. Questi ultimi permettono di scoprire anomalie evidenti come tumori o infiammazioni che possono scatenare la tosse secca.

Anche un esame del sangue può servire a fini diagnostici e tra le altre cose permette di individuare un’eventuale infiammazione dell’organismo o una reazione allergica. Inoltre, è possibile effettuare un test di provocazione bronchiale testando la reattività dei bronchi.

In alcuni casi, possono essere necessari ulteriori esami speciali come una broncoscopia, una tomografia computerizzata dei polmoni o una gastroscopia.

Questo ventaglio di metodi diagnostici serve a identificare le cause della tosse secca e ad avviare un trattamento mirato ed efficace. Se i disturbi persistono, è importante consultare il medico. Solo cosÏ è possibile riconoscere e trattare precocemente eventuali malattie serie.

Conseguenze fisiche della tosse secca cronica

La tosse secca cronica può avere conseguenze fisiche a lungo termine non equiparabili semplicemente a disturbi superficiali. Un continuo stimolo a tossire può affaticare notevolmente l’organismo. I disturbi del sonno dovuti agli attacchi di tosse notturni, ad esempio, possono compromettere la capacità di prestazione e la concentrazione nella vita quotidiana.

La tosse secca mette a dura prova soprattutto la muscolatura. Il costante stimolo a tossire può causare tensioni muscolari in tutta la parte superiore del corpo, dall’area della gola e dalla nuca fino alla muscolatura addominale. Nel peggiore dei casi, può causare perfino lacerazioni delle fibre muscolari.

In alcuni casi, la tosse persistente può irritare anche le corde vocali e provocare una raucedine temporanea o addirittura permanente. Per la forte sollecitazione dei bronchi, può insorgere una bronchite che può portare a ulteriori problemi di salute.

Anche il sistema cardiovascolare è interessato. La tosse incessante aumenta la pressione nei vasi sanguigni e pertanto il rischio di malattie cardiovascolari può aumentare. A lungo termine potrebbero ciò favorire la comparsa di malattie serie come l’infarto.

Da ultimo, ma non meno importante, la tosse secca cronica è anche un peso psicologico. Il costante stimolo a tossire e i potenziali disturbi del sonno possono favorire malattie legate allo stress come la depressione o i disturbi d’ansia.

È quindi importante non prendere alla leggera il problema della tosse secca e consultare tempestivamente un medico per chiarire la causa e iniziare un trattamento adeguato.

Rimedi casalinghi e accorgimenti generali in caso di tosse secca

In caso di tosse secca, i rimedi casalinghi sono importanti per alleviare i sintomi. Alcuni di questi rimedi casalinghi e accorgimenti generali sono presentati in dettaglio di seguito.

Spesso il calore può fare miracoli. Una tazza calda di camomilla o un bagno caldo possono ridurre l’irritazione dei bronchi e quindi gli attacchi di tosse. Un altro rimedio casalingo comprovato è il miele. Ha un effetto lenitivo sulla faringe irritata e, mescolato con limone e acqua calda, può essere assunto prima di coricarsi per attenuare gli attacchi notturni.

Anche aumentare l’umidità è un accorgimento comune. Aerare regolarmente o usare un umidificatore può ridurre la secchezza delle mucose e gli attacchi di tosse.

Anche evitare sostanze irritanti come il fumo di sigaretta o la polvere è importante. Occorre bere a sufficienza, preferibilmente acqua o tè, per mantenere le membrane mucose idratate e calmare lo stimolo a tossire.

Sebbene questi consigli generali possano essere utili, è sempre opportuno rivolgersi a un medico per accertare le cause della tosse secca persistente in modo da escludere una malattia seria e iniziare un trattamento adeguato. All’occorrenza, in farmacia tra i prodotti da banco si trovano sedativi della tosse per calmare lo stimolo a tossire.

Opzioni di trattamento nel campo della naturopatia e della medicina alternativa

La naturopatia e la medicina alternativa offrono una varietà di trattamenti che possono essere utilizzati per sostenere e rafforzare il corpo nel processo di guarigione. Molte persone vi fanno ricorso quando vengono deluse dagli approcci convenzionali o cercano un’alternativa naturale e delicata.

Una condizione comune che porta le persone a considerare la naturopatia e la medicina alternativa è la tosse secca. Per questo disturbo, l’assunzione di medicamenti a base di erbe come il timo, l’eucalipto o l’erba polmonaria può essere promettente.

Anche procedure mediche alternative come l’agopuntura o l’omeopatia possono essere un’opzione. L’agopuntura cerca di attivare i poteri di autoguarigione dell’organismo applicando gli aghi in corrispondenza di specifici punti sui meridiani (percorsi energetici), mentre per lo stesso scopo l’omeopatia usa sostanze altamente diluite che possono causare sintomi simili alla malattia di cui la persona soffre.

Un altro aspetto importante della naturopatia è la consulenza nutrizionale. Alcuni alimenti possono alleviare i sintomi della tosse secca e al tempo stesso rafforzare il sistema immunitario. Il miele, ad esempio, può avere un effetto lenitivo sulla gola, mentre gli antiossidanti presenti in alcune bacche può contribuire a rafforzare il sistema immunitario.

Per una terapia personalizzata è bene rivolgersi a un naturopata o un medico di medicina complementare e alternativa. Ogni persona è unica e richiede un trattamento personalizzato.

Trattamento farmacologico della tosse secca

Nel trattamento farmacologico della tosse secca è essenziale alleviare il sintomo senza interferire con la naturale funzione dei bronchi. Dal momento che la tosse secca può essere causata da vari fattori, il suo trattamento può variare.

Di norma, i medici iniziano con i sedativi della tosse, i cosiddetti antitussivi che agiscono influenzando il centro della tosse nel cervello. LÏ queste sostanze inducono un aumento della soglia dello stimolo a tossire, che rende necessario quindi uno stimolo piÚ forte per scatenare la tosse. Un principio attivo comune è, ad esempio, la codeina. Tuttavia, i sedativi della tosse necessitano di prescrizione medica e possono essere utilizzati solo per brevi periodi.

Vi sono anche preparati fitoterapeutici cui è possibile fare ricorso in caso di tosse secca. Alcuni sono a base di altea, muschio islandese o miele, tutte piante note per lenire le vie respiratorie irritate.

Da notare che la tosse secca può anche essere un sintomo di una malattia seria, come la bronchite cronica o la polmonite. Se la tosse persiste, è assolutamente necessario consultare un medico. I medicamenti indicati alleviano i sintomi ma non trattano la causa della tosse.

È inoltre importante bere molti liquidi e mantenere l’aria ambiente umida per non irritare inutilmente le mucose. Anche un inalatore può essere utile. Ricordate che: il trattamento farmacologico deve sempre essere accompagnato da una modificazione dello stile di vita.

Prevenzione e consigli per ridurre lo stimolo a tossire

La tosse secca può essere un vero peso. Non soltanto un corretto stile di vita, ma anche l’alimentazione possono essere di grande aiuto. È importante prestare attenzione all’umidità dell’aria e dei polmoni: ad esempio, bevendo regolarmente piccole quantità di acqua e tè non zuccherato si idratano le mucose e si attenua lo stimolo a tossire.

Si può provare a calmare questo stimolo anche con determinati alimenti come il miele che ha un effetto calmante e può essere aggiunto al tè. Anche certi tipi di frutta e verdura che contengono molta acqua possono aiutare a placare lo stimolo a tossire: ad esempio, di meloni, arance e cetrioli.

Per contro, vi sono alimenti che potrebbero aumentare lo stimolo a tossire e vanno evitati. Si tratta in particolare di cibi piccanti e grassi, oltre ad alcol e a bevande contenenti caffeina. Questi possono irritare le mucose e peggiorare la tosse.

Un altro fattore importante nella tosse secca è il clima interno. Cercate di evitare il più possibile l’aria secca del riscaldamento e assicurarsi che un adeguato livello di umidità dell’aria in casa. Anche l’inalazione di vapore acqueo può aiutare a umettare le mucose e alleviare la tosse secca.

Da ultimo, un po’ di riposo e relax aiuteranno l’organismo a riprendersi dallo sforzo della tosse. Cercate di evitare possibili fonti di stress e di dormire a sufficienza.

Indicazioni particolari per determinate fasi e situazioni della vita: Bambini, donne in gravidanza, senior

In diverse fasi e situazioni della vita, la nostra salute può subire l’influenzata di particolari fattori. Ciò, ad esempio, durante l’infanzia, la gravidanza e in età avanzata. Soprattutto in questi momenti, è importante prestare attenzione a indicazioni specifiche e comportarsi di conseguenza.

Nei bambini ancora in fase di sviluppo, la tosse secca spesso può indicare una semplice infezione ma, se dura a lungo, è necessario consultare un medico. Inoltre è importante proteggere i bambini dalla tosse secca tenendoli lontani dal fumo e da altri allergeni.

Durante la gravidanza, le donne sono particolarmente sensibili a determinati fattori ambientali e malattie. La tosse secca può essere molto fastidiosa per la futura mamma, ma può anche essere il segno di una possibile infezione. Pertanto, in caso di tosse secca e ostinata le donne in gravidanza devono sempre consultare un medico.

Anche le persone anziane, soprattutto i senior, possono reagire più intensamente alla tosse secca. Nel loro caso, la tosse può affaticare molto l’organismo e spesso dura più a lungo. Anche per loro, è quindi particolarmente importante che si rivolgano a un medico se compare una tosse secca e ostinata.

Come si evince, le indicazioni variano a seconda della fase e della situazione di vita. Tuttavia, in linea generale vale quanto segue: in presenza di tosse secca e persistente, è sempre opportuno consultare un medico per chiarire le possibili cause e ricevere un trattamento adeguato.

Conclusioni e considerazioni finali sulla tosse secca

La tosse secca può essere alquanto intensa e fastidiosa, ma è importante ricordare che spesso è un segno che l’organismo è impegnato a combattere un’infezione o un’irritazione. Tuttavia, se è persistente, è consigliabile consultare un medico, poiché può indicare anche problemi più seri come asma, polmonite o altre malattie respiratorie.

Molte persone ottengono sollievo da rimedi casalinghi come inalazioni, liquidi caldi e riposo. Anche evitare o ridurre i fattori ambientali, come ad esempio il fumo di sigaretta, l’aria fredda e la secchezza può essere utile.

Infine, vorremmo sottolineare che il trattamento della tosse secca irritativa è individualizzato. Non è detto che ciò che funziona per una persona sia efficace anche per un’altra. È quindi importante ascoltare i segnali del proprio corpo e agire in maniera appropriata. Se la condizione non migliora per un periodo prolungato o se peggiora, occorre consultare un medico.

In conclusione, il messaggio che ci preme far passare è che la salute è importante e segnali come la tosse secca non vanno presi alla leggera. Prendetevi il tempo di ascoltare il vostro corpo e non esitate a chiedere aiuto a un professionista, se necessario.

Anche questo potrebbe interessarli

Triofan Complete Sciroppo per la tosse

Completamente naturale contro la tosse

Dispositivo medico

Triofan Espettorante

Gli espettoranti di origine vegetale

Medicamento

Triofan Antitussivo

Calma la tosse irritativa

Medicamento

Triofan Antitussivo Noscapina

Assunzione indipendente dai pasti

Medicamento
Nuovo

Triofan pastiglie bronchiali

Espettorante di origine vegetale

Medicamento

Caramelle e pastiglie Carmol

Sollievo per tosse e raucedine, rinfrescanti per l’alito

Medicamento

Tutto sull'argomento Raffreddamento, Raffreddore & co.

Bild Mal di gola – Cause e rimedi

10. febbraio 2023

Mal di gola – Cause e rimedi

Il mal di gola è un sintomo comune di numerose malattie, in particolare le malattie da raffreddamento. La presente guida fornisce...

Bild Raffreddore – Intervista con Katrin Biedermann, farmacista

22. febbraio 2022

Raffreddore – Intervista con...

farmacie e drogherie hanno ciò che serve per portare sollievo

Bild Febbre – Il sistema immunitario è al lavoro

11. febbraio 2021

Febbre – Il sistema immunitario è al...

Sia chiaro: la febbre è un segno che le nostre difese immunitarie si sono attivate perchÊ la febbre non è una malattia a se stante, ma un...

Bild Rinite secca – quando il naso è troppo asciutto

27. ottobre 2020

Rinite secca – quando il naso è...

Si accende il riscaldamento e il naso si secca. Proseguite la lettura per sapere perchÊ ciò accade e come si può prevenire questa...

Bild Tosse: tipi (secca irritativa, produttiva) e rimedi

02. dicembre 2022

Tosse: tipi (secca irritativa,...

La tosse è un disturbo molto comune che si presenta nel quadro di numerose malattie e soprattutto insieme a un raffreddamento o...

Bild Congestione dei seni paranasali

27. ottobre 2020

Congestione dei seni paranasali

Mal di testa, naso chiuso e una spiacevole pressione sulla fronte e sulle guance: questi sono i segni tipici di un’infiammazione dei seni...

Bild C’è raffreddore e raffreddore

27. ottobre 2020

C’è raffreddore e raffreddore

Naso gocciolante e bisogno di starnutire spesso: questi sono in genere i primi segni di un raffreddore, che a sua volta preannuncia un...

Bild Influenza o raffreddore?

26. ottobre 2020

Influenza o raffreddore?

Entrambe sono malattie virali, ma differiscono nel corso dei sintomi.

Bild Con l’autunno viene a trovarci il raffreddore

15. novembre 2021

Con l’autunno viene a trovarci il...

Puntualmente, con l’arrivo della stagione fredda, il naso inizia a gocciolare. Ma quanto ha a che fare il raffreddore con il freddo? Per...

Altri mondi della salute che potrebbero interessarvi.

Capelli e unghie

Protezione contro gli insetti

Gravidanza, neonati e bambini

Cosa ti interessa? Provate VERFORA da vicino.
Passo 1/3

Sani oggi - e non malati domani. Con VERFORA.

Sono interessato ai prodotti e alla salute

Vorrei lavorare con o a VERFORA

Scriveteci

Grazie mille, la vostra posta è stata spedita con successo!

Attenzione: state lasciando verfora.ch

State lasciando il sito di VERFORA AG per accedere a siti web esterni di terzi sui cui contenuti non abbiamo alcuna influenza. Pertanto, non possiamo assumerci alcuna responsabilità per questi contenuti esterni. Il rispettivo fornitore o gestore delle pagine è sempre responsabile del contenuto delle pagine collegate. Al momento del collegamento, non è stato identificato alcun contenuto illegale nelle pagine collegate.