Disinfezione delle ferite & guarigione delle ferite

Tipi di ferite

Ferite meccaniche

Non c’è verso di sfuggire alle piccole ferite meccaniche della vita quotidiana, neppure i bambini e i ragazzi che praticano molto sport e trascorrono molto tempo all’aria aperta ne sono esenti.

Escoriazioni/abrasioni

Questo tipo di ferita causa una lesione che interessa solo lo strato più superficiale della pelle ed espone i piccoli vasi del derma. Nell’area interessata sono visibili piccole emorragie puntiformi. Inoltre, la ferita produce generalmente molte secrezioni, «trasuda» (in termini medici, è essudante). Le escoriazioni/abrasioni in genere sono innocue, ma possono essere molto dolorose.

Cause: sono cause frequenti di escoriazioni/abrasioni le cadute, ad es. dalla bici o dallo skateboard. Anche negli sport con la palla come il calcio, la pallamano o il basket non è raro procurarsi escoriazioni su braccia e gambe. Si verificano quando la pelle entra in contatto intensivo con una superficie ruvida.

Cosa è utile fare? Occorre pulire accuratamente la ferita (ad es. con acqua tiepida di rubinetto) e rimuovere l’eventuale sporcizia (ad es. terra, pietruzze). È consigliabile anche disinfettarla. Le escoriazioni/abrasioni più estese ed essudanti vanno coperte con una medicazione. È possibile favorire la guarigione con specifici unguenti, creme, gel o spray con principi attivi antisettici e lenitivi.

Ferite da taglio

Un taglio può interessare non solo gli strati superficiali della pelle, ma anche i tessuti molli più in profondità come muscoli, tendini e legamenti. Anche i nervi e i vasi sanguigni possono essere lesionati.

Cause: si fa presto a procurarsi un taglio nella quotidianità, ad es. in cucina quando si tagliano le verdure con un coltello affilato. Ci si può procurare un taglio anche con altri oggetti appuntiti, come una scheggia di vetro o persino la carta.

Cosa è utile fare? Quando ci si taglia, è importante esaminare attentamente, pulire e disinfettare la pelle prima di chiudere la ferita. In questo modo si impedisce l’ingresso ai patogeni, per cui si riduce il rischio di infezioni. Quindi, si copre la ferita con un cerotto o una benda. Per tagli più estesi, profondi e aperti occorre rivolgersi a un medico perché suturati o «incollati». Quando la ferita ha i margini lisci, guarisce generalmente bene. Per favorire la guarigione di ferite dovute a tagli più piccoli, si possono usare unguenti, creme, gel o spray antisettici e lenitivi.

Contusioni

Una contusione o (ferita lacero-contusa) è solitamente dovuta all’impatto di un tessuto contro un corpo contundente. A causa dello schiacciamento, la pelle si apre. Questo tipo di ferite si verifica più comunemente in testa, perché la pelle è molto sottile e si «spacca» rapidamente, ma sono frequenti anche lacerazioni sul labbro, sul gomito o sulla tibia. Queste ferite possono sanguinare molto.

Cause: un’altra causa frequente di ferita lacero-contusa è una caduta, ad es. urtare la testa contro l’asfalto o un’altra superficie dura come il manto erboso di un campo di calcio o il pavimento di un campo da pallavolo.

Cosa è utile fare? Le ferite lacero-contuse possono variare per estensione e di solito sanguinano abbondantemente. Per fermare l’emorragia è possibile usare un bendaggio a pressione. Pulire la ferita con acqua di rubinetto e disinfettarla anche al meglio. Per le ferite lacero-contuse più piccole, è possibile applicare steri-strip per mantenere vicini i margini della ferita. Se più estese, aperte o molto contaminate, devono essere trattate da un medico che, dopo aver pulito e disinfettato la ferita, la suturerà o applicherà dei punti metallici. In genere il risultato estetico è buono.

Ferite da graffio e da morso

Chi gioca con il proprio cane o gatto lo sa bene: gli artigli affilati possono provocare dei graffi. Nella maggior parte dei casi si tratta di graffi superficiali, più raramente interessano i tessuti in profondità. La situazione è diversa con le ferite da morso: i denti grandi possono causare ferite profonde, danneggiando muscoli, tendini e legamenti.

Cause: le ferite da graffio e morso sono solitamente causate dal contatto con gli animali. Perlopiù si tratta di animali domestici come cani, gatti o uccelli. A volte queste ferite derivano anche da situazioni violente e di scontro fisico, ad es., a causa dell’uso di denti o unghie.

Cosa è utile fare? Graffi e morsi vanno sempre puliti bene (con acqua di rubinetto) e disinfettati Perché il rischio di infezione è elevato. La disinfezione permette di eliminare i germi presenti nella saliva degli animali o sui loro artigli.

È possibile trattare da soli le piccole ferite da graffio con appositi unguenti, creme, gel e spray antisettici e lenitivi che favoriscono la guarigione della ferita. Quindi, si copre la ferita, ad esempio con un cerotto o una benda.

Per le ferite da graffio profonde, lunghe e molto sporche, è necessario rivolgersi a un medico. Per le ferite da morso ci si deve sempre rivolgere a un medico, che esaminerà la ferita e la tratterà in modo professionale.

Tipi di ferite – ferite termiche

Le ferite termiche sono causate dall’esposizione dei tessuti al calore o al freddo che causano ustioni (bruciature) o congelamenti. Anche l’elettricità può causare ferite termiche lasciando un segno sulla pelle.

In genere, ci si brucia quando si maneggiano oggetti caldi, ad es. in cucina. Spesso le persone si scottano con le fiamme libere del gas, con l’acqua bollente, con piani di cottura caldi e pentole bollenti o con il ferro da stiro.

Cause:

  • Le ustioni possono essere causate da fuoco, liquidi bollenti, metallo (o altri oggetti) rovente, gas caldi o intenso sfregamento. Anche un’eccessiva quantità di raggi UV (e altre radiazioni) può causare ustioni: basti pensare alle scottature solari che ci si procura quando ci si espone troppo a lungo al sole.
  • I congelamenti possono verificarsi ad esempio durante escursioni, gite in montagna o sciando a basse temperature, se non si dispone di equipaggiamento in grado di garantire un’adeguata protezione dal freddo. Le aree più colpite sono le dita delle mani e dei piedi, il naso o i lobi delle orecchie perché spesso queste parti sono esposte a temperature gelide senza protezione.

Cosa è utile fare? Una scottatura lieve può essere trattata raffreddandola, ad es. con lozioni rinfrescanti e lenitive. Per le ustioni più intensive e i congelamenti occorre rivolgersi immediatamente a un medico. Esistono diversi gradi di ustioni e congelamenti, che richiedono un differente trattamento medico.

Tipi di ferite – ferite chimiche

Le ferite chimiche sono causate dall’azione di sostanze chimiche come acidi o alcali sul tessuto.

Cause: riguardano soprattutto l’ambito lavorativo. In determinate professioni si fa uso di sostanze pericolose e aggressive. Tuttavia, le ferite chimiche possono verificarsi anche in ambito domestico, ad es. bevendo accidentalmente una sostanza acida o caustica o inalando vapori e gas. Le mucose vengono ustionate. Anche alcuni detergenti e detersivi aggressivi possono danneggiare la pelle.

Cosa è utile fare? Rivolgersi prontamente a un medico se ci si procura una lesione da corrosione con sostanze chimiche. Il medico deve valutare l’entità della ferita e trattarla di conseguenza.

Alcune ferite acute

  1. Escoriazioni e abrasioni
  2. Ferite da taglio
  3. Ustioni minori

Questo potrebbe interessare anche a voi:

Merfen

Disinfetta le piccole ferite

Medicamento

Merfen octenidina

Protegge le ferite con efficacia

Medicamento

Vita-Merfen

Guarisce le piccole ferite e previene le infezioni

Medicamento

Tutto sull'argomento Disinfezione delle ferite & guarigione delle ferite

Disinfezione delle ferite – a cosa prestare attenzione

Che si tratti di ferite da taglio o da ustione o di escoriazioni: nella quotidianità capita spesso di procurarsi in un baleno piccole ferite, gestibili in genere anche con un’automedicazione. A questo riguardo è essenziale disinfettare la ferita per prevenire, ad esempio, un’infi

Maggiori infor

Trattamento delle ferite e guarigione delle ferite – fatti e consigli

Come trattare correttamente una ferita, qual è il processo di guarigione e come evitare cicatrici antiestetiche, scopritelo qui.

Maggiori infor

Guarigione – è solo questione di cura corretta

La guarigione delle ferite è un processo naturale del nostro organismo per riparare al più presto i danni alla pelle e ai tessuti. Con una cura corretta, è possibile ridurre al minimo la durata della guarigione e la formazione di cicatrici.

Maggiori infor

Altri mondi della salute che potrebbero interessarvi.

Il salute nell’ufficio domestico

Herpes labiale e afte

Magnesio & muscoli

Cosa ti interessa? Provate VERFORA da vicino.
Passo 1/3

Sani oggi - e non malati domani. Con VERFORA.

Sono interessato ai prodotti e alla salute

Vorrei lavorare con o a VERFORA

Attenzione: state lasciando verfora.ch

State lasciando il sito di VERFORA AG per accedere a siti web esterni di terzi sui cui contenuti non abbiamo alcuna influenza. Pertanto, non possiamo assumerci alcuna responsabilità per questi contenuti esterni. Il rispettivo fornitore o gestore delle pagine è sempre responsabile del contenuto delle pagine collegate. Al momento del collegamento, non è stato identificato alcun contenuto illegale nelle pagine collegate.